Internet delle cose aziende: soluzioni vantaggiose aprile 2, 2018 at 8:33 am

Ecco come Internet delle cose aziende può realmente aiutare nella gestione

L’avvento di internet delle cose ha rivoluzionato il mondo del business e non solo in quanto ha aperto a un mondo di possibilità ancora largamente inesplorate tanto per gli utilizzatori quanto per le aziende. Internet delle cose aziende è un neologismo ormai molto diffuso con il quale di vuole identificare l’integrazione nella dimensione della comunicazione digitale dei manufatti prodotti dalle imprese. Anche una semplice lampadina può trasformarsi in un dispositivo intelligente con la capacità di raccogliere, trasmettere ed elaborare dati in modo autonomo. L’evoluzione dei prodotti in dispositivi intelligenti interconnessi ha sostanzialmente ridisegnato in modo radicale le imprese e la concorrenza e nel giro di pochi anni il numero di oggetti intelligenti che fanno parte di internet delle cose è destinato ad aumentare in modo progressivo. Quando si parla di Internet delle cose aziende a cambiare sono proprio gli oggetti che acquisiscono delle funzionalità aggiuntive rispetto a quelle per le quali sono stati progettati.

Internet delle cose aziende è utile e vantaggioso

Una semplice lampadina può entrare a far parte di internet delle cose e quindi acquisire la capacità di raccogliere, trasmettere ed elaborare informazioni senza bisogno dell’intermediazione umana. Le aziende ambiziose che vogliono intraprendere un percorso di digital trasformation potranno trarre concreti vantaggi da Internet delle Cose e ridefinire concretamente il rapporto tra le diverse aree del business.  Gli oggetti intelligenti che entrano a far parte di Internet delle Cose potranno colloquiare tra di loro e con gli utenti e potranno condividere dati su se stessi e sull’ambiente circostante che potranno essere utilizzati sia per semplificare la vita quotidiana degli utilizzatori, sia per migliorare il processo decisionale delle aziende. I dispositivi di Internet delle cose infatti possono anche interagire con altri oggetti e prendere delle decisioni sulla base delle abitudini dell’utente o delle sue precise indicazioni. Una semplice sveglia può diventare un oggetto intelligente e far parte di Internet delle Cose acquisendo così la possibilità di suonare prima in completa autonomia qualora dovesse ravvisare nelle strade più traffico rispetto al solito. Un altro esempio di possibili applicazioni di Internet delle cose nella nostra vita quotidiana potrebbe essere quello dei termostati che acquisiscono la possibilità di regolare la temperatura in modo autonomo a seconda dei momenti della giornata e delle stagioni, consentendo un conseguente risparmio energetico non indifferente. Altro esempio potrebbe essere quello dei sistemi di illuminazione smart che sono in grado di accendere le luci non appena l’utente si avvicina a casa.

Analizziamo le caratteristiche di Internet delle cose aziende

La caratteristica più importante degli oggetti intelligenti di Internet delle cose aziende è comunque quella di poter interagire tra di loro in tempo reale. Con Internet delle cose possiamo quindi indicare tutte quelle tecnologie che permettono di trasformare un qualsiasi oggetto in un dispositivo connesso a internet e dotato di tutte le funzionalità  tipiche di quei device nati per essere utilizzati sul web. Entro il 2020 il numero di oggetti intelligenti collegati tra di loro in Internet delle cose dovrebbe raggiungere i 26 miliardi, un numero che la dice lunga sulle potenzialità di questa tecnologia. Gli oggetti intelligenti di Internet delle cose aziende  devono comunque assolvere a due funzioni principali: quella di monitoraggio e quella di controllo.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/buiop924/public_html/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

Leave a Reply