Olio essenziale di pino cembro: di cosa si tratta Settembre 13, 2018 at 2:44 pm

Acquistare l’olio essenziale di pino cembro è una buona spesa

Il Pino cembro è un albero sempreverde aghifoglie di genere Pinus che cresce sull’arco alpino e in particolar modo in Trentino Alto Adige. Le proprietà benefiche per l’organismo dell’olio essenziale di Pino cembro sono note ormai da diversi anni e sono state recentemente confermate da una ricerca condotta dall’istituto austriaco Joanneum che ha dimostrato come le persone che dormono in letti di Cirmolo, altro nome del Pino cembro, si risvegliano molto più riposati rispetto agli altri. Questo albero cresce tra i 1600 e i 2000 metri e quindi si giova della salubrità dell’aria e della giusta quantità di vento. L’olio essenziale di Pino Cembro viene ricavato esclusivamente tramite dei procedimenti esclusivamente naturali ed è ottimo per ravvivare l’aroma naturale del cuscino o del legno cembro. L’olio ha un gusto balsamico e molto rinfrescante, non a caso viene utilizzato per migliore la qualità dell’aria mediante diffusori, lampade di fragranza ed evaporatori.

Come agisce l’olio essenziale di pino cembro?

Azionando il diffusore prima di andare a dormire si potrà conciliare il sonno, proprio per questo l’olio essenziale di Pino cembro viene utilizzato soprattutto da chi soffre di disturbi nel sonno. Non è finita qui, si può utilizzare l’olio essenziale di Pino cembro per molti scopi, anche per rimuovere rapidamente gli odori sgradevoli dagli ambienti domestici. In pochi minuti il delicato aroma dell’olio essenziale risalterà in ogni ambiente e regalerà delle note fresche in grado di migliorare il benessere individuale. I diffusori con olio essenziale di Pino cembra vengono utilizzati molto spesso in saune e bagni turchi oppure vengono mescolati con oli da massaggio e creme per alleviare tensioni e contratture muscolari. L’olio essenziale è perfetto da utilizzare in caso di lievi dolori muscolari, stiramenti e piccole contusioni o per riattivare la circolazione sanguigna tramite massaggi specifici.Il segreto per esaltare al meglio le straordinarie proprietà dell’olio essenziale di Pino cembro è quello di dosarlo attentamente così da minimizzare gli sprechi e massimizzare i benefici. Basteranno solamente poche gocce di olio essenziale di Pino cembro per ottenere i risultati desiderati e far durare a lungo una singola boccetta. Andando nel dettaglio è possibile utilizzare l’olio essenziale per inalazione versando un paio di gocce in 2 litri di acqua bollente e inalando il vapore oppure utilizzando una lampada profumata.

Come viene prodotto l’olio essenziale di pino cembro?

Per realizzare un olio da massaggio bisognerà invece mescolare una decina di gocce di olio essenziale di Pino cembro con 100 ml di olio vegetale. Se invece si desidera realizzare un infuso per sauna si dovranno versare dalle 5 alle 10 gocce di olio essenziale sulle palle di ghiaccio oppure mescolarle con mezzo litro di acqua da gettata. Il Pino cembro consente anche di regolarizzare e abbassare il battito cardiaco e di migliorare il benessere delle persone che soffrono di disturbi della respirazione come asma o tosse del fumatore. Dormire è molto importante per il benessere dell’individuo e sarebbe cosa buona e giusta cercare di favorire il sonno in modo del tutto naturale. L’olio essenziale di Pino cembro agisce direttamente anche sul sistema nervoso andando a favorire una maggiore tranquillità e serenità.

Connettore Ffc: cosa sapere sul nuovo modello Settembre 4, 2018 at 3:42 pm

Un buon connettore Ffc deve rispondere a determinati requisiti

Chi ha necessità di acquistare un connettore Ffc per cavi piatti ultrasottili dovrebbe rivolgersi a centri specializzati dove torverà personale altamente qualificato che saprà dare i consigli e le dritte giuste. Il connettore Ffc è dsponibile in modelli con passo da 0.40 a 1.25 mm. Ma di che si tratta? Quando si parla di connettore Ffc si fa riferimento a componenti elettrici che hanno la funzione di collegare tra loro elettricamente più component elettrici grazie a una serie di operazioni più o meno complesse di tipo meccanico. Utilizzare il connettore Ffc permette di non utilizzare saldature elettriche, non a caso è tra i più richiesti e utilizzati in assoluto in tutti I settori. Il connetore Ffc si presenta in varie serie con accoppiamento automatizzabile perfetto per il settore dell’automotive e per ogni tipologia di applicazione industriale.

Il connettore Ffc ha tante sorprese per voi

Ma le qualità e i punti di forza del connettore Ffc non finiscono qui in quanto questa tipologia di connettori è in grado di resistere senza problemi anche ad alte temperature, fino a 105 °, e di rispondere a tutti i requisiti del settore automotive e ai requisiti di trasmissione di segnale eDP 1.3, USB 3.0, HDMI 1.4a ecc. A ulteriore garanzia di sicurezza e qualità per tutti gli utilizzatori, il connettore Ffc dispone anche di un meccanismo di blocco ad uno scatto che consente di inserire nei connettori i cavi flessibili piatti FFC e i circuiti stampati flessibili FPC. Utilizzando il connettore Ffc si potrà realizzare l’accoppiamento con una sola mano mediante specifici macchinari così da accorciare in modo concreto I tempi di assemblaggio. Parlando delle caratteristiche specifiche del connettore Ffc si deve anche nominare la presenza di contatti a molla indipendenti pensati per sfruttare il meccanismo a molla per muovere i contatti e favorire la pulizia. Ogni connettore Ffc che si rispetti deve anche avere una struttura a molla che consentono di innestare semplicemente dei cavi flessibili piatti.

I punti di forza del connettore Ffc

Uno dei punti di forza riconosciuti del connettore Ffc è anche l’elevata forza di tenuta ottenuta mediante un meccanismo di blocco molto resistente e in grado di trattenere i cavi in posizione di accoppiamento. Il connettore Ffc dispone anche di alcune aperture nella superficie superior che possono essere utilizzate per verificare in qualsiasi momento la correttezza degli innesti. E per quanto riguarda la resistenza? Il connettore Ffc ha una barriera in nichel che serve a evitare difetti di saldatura e riesce a prevenire anche le interferenze elettromaghetiche. Insomma, per scegliere il connettore Ffc giusto per le proprie specifiche necessità è sufficiente contattare uno dei centri specializzati per ottenere una consulenza di qualità in tempi brevi e trovare una soluzione ideale a prezzi davvero molto interessanti.

Il Connettore maschio femmina: scopriamolo Luglio 21, 2018 at 10:19 am

Grazie al connettore maschio femmina le aziende avranno tanti servizi

I connettori elettrici sono molto important in quanto servono a soddisfare diverse esigenze. Ce ne sono di ogni tipo ma si può parlare per tutti di un connettore maschio femmina. Questo significa che sono suddivisi in due tipologie differenti e che ogni connettore maschio ha un corrispondente tipo di connettore femmina. Per realizzare un collegamento elettrico di due o più component elettrici mediante connettore elettrico occorre infatti connettere un connettore maschio con quello femmina corrispondente.

Da cosa nasce e perchè il connettore maschio femmina?

Il connettore maschio femmina sono stati progettati appositamente perché la connessione sia stabile. Ovviamente questo genere di connessione la si può ottenere esclusivamente mediante una serie di operazioni di tipo meccanico. Facendo un esempio concreto presso i centri specializzati è possibile avere a disposizione una vasta gamma di connettori da circuito stampato THT femmina con contatto tornito e disponibili passo 1.27, 2.00  e 2.54 mm sia a singola che a doppia fila, diritti e a 90 gradi. Quando si cercano dei connettori elettrici il consiglio è quello di affidarsi a dei professionisti del settore perché è importante utilizzare prodotti resistenti. Facendo un esempio concreto si potrà scegliere tra connettori maschio e femmina da 2,36mm standard con una scelta di progettazione flessibile per le applicazioni di media potenza.

Come viene agganciato il connettore maschio femmina

I diversi terminali possono essere utilizzati in alloggiamenti e sono in grado di sostenere fino a 14,0 A con gli alloggiamenti dei circuiti più grandi e 17,0 con terminali ad alta corrente/bassa forza. Insomma, chi ha bisogno di un connettore maschio femmina non dovrà altro che scegliere quello più adeguato alle proprie necessità a un prezzo davvero molto interessante.

Il benessere Rivoli ha un valido alleato nelle palestre dedicate Luglio 14, 2018 at 2:04 pm

Ecco come accedere al grande benessere Rivoli

Purtroppo i ritmi imposti dalla vita moderna sono sempre più incalzanti e diventa davvero difficile riuscire a trovare del tempo da dedicare a se stessi. I centri specializzati in benessere Rivoli mettono a disposizione dei clienti del personale altamente qualificato e preparato per elaborare dei percorsi personalizzati sulla base delle specifiche caratteristiche ed esigenze di ciascuno. Gli individui sono tra loro del tutto diversi e hanno delle caratteristiche peculiari, per questo i percorsi di benessere a Rivoli vengono elaborati tenendo in grande considerazione tali caratteristiche. L’obiettivo dei centri benessere a Rivoli è quello di aiutare ciascuno a esercitare ed esprimere al meglio le proprie potenzialità e riprogrammare mente e corpo superando attitudini disfunzionali di ogni tipo. Eygea è uno dei centri specializzati in benessere a Rivoli che offre una vasta gamma di servizi orientati sia per venire incontro alle esigenze di coloro che vogliono potenziare il fisico, sia per aiutare chi ricerca percorsi personalizzati per riscoprire le proprie risorse e acquisire una piena coscienza di corpo e mente.

Il benessere Rivoli è a disposizione a chiunque voglia stare bene

Nei centri specializzati si può scegliere il percorso benessere migliore per attivare le proprie risorse di salute e il proprio equilibrio psicofisico. I centri benessere a Rivoli consentono a uomini e donne, adulti e bambini, di praticare attività di rilassamento ponendo al centro della persona il benessere psicofisico. Tra queste attività e trattamenti ci sono attività sportive, trattamenti corporei, pratiche di rigenerazione e tecniche di mental training combinate con un’alimentazione corretta. Quelli che soffrono particolarmente il disagio e lo stress indotto dai ritmi quotidiani possono fare sicuro affidamento sui centri benessere Rivoli per trovare una alternativa divertente ed efficace. L’obiettivo degli esperti benessere a Rivoli è quello di proporre ai clienti dei comportamenti virtuosi nelle attività motorie, nell’alimentazione e anche nella manutenzione del proprio stato fisico ed emotivo. I clienti che entrano per la prima volta in un centro benessere a Rivoli possono eseguire per prima cosa una valutazione integrata dello stress. Lo stress è il nemico numero uno del benessere in quanto rappresenta una risposta dell’organismo alle richieste cognitive ed emotive eccessive per il nostro corpo.

Il benessere rivoli viene erogato da esperti del settore

Gli esperti in benessere a Rivoli eseguono delle valutazioni multidimensionali del carico vissuto sul piano fisico, emotivo e mentale così da indirizzare al meglio gli interventi mirati alla riduzione dello stress per ritrovare sorriso ed efficienza in tempi brevi. Nei centri specializzati in benessere a Rivoli vengono anche elaborati dei percorsi individuali che prevedono l’esecuzione di massaggi decontratturanti che vanno ad agire in profondità sui tessuti muscolari e connettivi così da alleviare le tensioni muscolari e le contratture che possono scaturire da stati tensivi, piccoli o grandi eventi traumatici o posture scorrette. I terapisti esperti eseguono dei massaggi decontratturanti, ma anche Shiatsu, una tecnica che utilizza la pressione delle dita su parti particolari del corpo umano per favorire il regolare flusso energetico favorendo sia l’educazione che la conoscenza del corpo. I trattamenti Shiatsu nei centri benessere Rivoli servono in particolare anche a prevenire ed eliminare disturbi, stress e squilibri energetici.

Eni luce e gas: le tariffe Giugno 12, 2018 at 10:18 am

Ecco perché scegliere Eni gas e luce con le tariffe più convenienti

Scegliere tra le tariffe Eni gas e luce quelle più convenienti per le proprie specifiche esigenze è molto semplice e consente di risparmiare in bolletta cifre non irrilevanti. Con la liberalizzazione del mercato dell’energia gli utenti sono liberi di scegliere autonomamente i propri fornitori di luce e gas, e questo è stato un cambiamento rivoluzionario perché ha aperto a grandi opportunità di risparmio in bolletta. Le tariffe luce e gas di Eni sono state pensate proprio per venire incontro a ogni esigenza e sono già migliaia gli utenti che hanno deciso di sottoscrivere un contratto di fornitura per godere dei tanti vantaggi offerti.

Per visionare le tariffe Eni luce e gas è sufficiente visitare in qualsiasi momento il sito web Eni, qui troveranno anche tutte le informazioni utili per decidere quali sono le offerte più adatte anche sulla base del consumo energetico stimato. Le tariffe eni luce e gas riportate sul sito possono essere richieste come contratto singolo solo luce o solo gas, senza per questo rinunciare delle promozioni offerte. Eni è una azienda leader nel mercato del gas che si sta ritagliando sempre più spazio anche nella vendita di energia elettrica e gas ai clienti domestici. Sul mercato libero le diverse tariffe eni gas e luce vengono calibrate sulla base delle diverse abitudini di consumo dei clienti domestici così da soddisfare ogni esigenza.

Eni gas e luce ha le tariffe più vantaggiose

Tra le tariffe gas e luce di Eni ce ne sono alcune molto vantaggiose che prevedono un prezzo bloccato per 1 anno. L’utente potrà scegliere tra l’opzione con fascia monoraria o bioraria sulla base del proprio profilo di consumo. Quando si parla di tariffe eni luce e gas inoltre bisogna ricordarsi che l’energia elettrica consumata viene prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili. Le principali tariffe comunque includono un contributo al consumo e un contributo a fisso variabile. Chi volesse avere un contatto diretto con l’azienda prima di decidere o volesse ricevere maggiori informazioni sulle tariffe luce e gas eni, potrà contattare in qualsiasi momento il numero verde di Eni (800900700). Insomma, risparmiare è alla portata di tutti, basterà sfogliare le tariffe eni gas e luce e scegliere le migliori.

Gas maggior tutela: cosa sapere Giugno 5, 2018 at 12:32 pm

Quando si parla di gas maggior tutela bisogna conoscerne i dettagli

La liberalizzazione del mercato del gas in Italia è avvenuta a partire dal 1° gennaio 2003, quando l’Italia si è sostanzialmente allineata al resto dell’Ue. A partire dal quel momento i consumatori italiani hanno potuto scegliere in completa autonomia di abbandonare il servizio gas maggior tutela per entrare nel mercato libero e scegliere il fornitore con le tariffe più adatte alle proprie specifiche esigenze.

I clienti che non hanno esercitato la scelta di passare al mercato libero, o che per il fallimento di un’impresa sono rimasti senza venditore di energia, fanno parte del mercato gas maggior tutela. Questo significa che le condizioni economiche e contrattuali non vengono decise dal fornitore ma sono regolate dall’Autorità dell’Energia tenendo conto dei costi di distribuzione e trasporto del gas, e anche del prezzo di compravendita del gas stesso.

Quello che differenzia il mercato gas maggior tutela dal mercato libero è che nel primo caso è l’Autorità a definire il prezzo ogni tre mesi sulla base delle condizioni economiche. In teoria chi vuole massimizzare le possibilità di risparmio in bolletta dovrebbe orientarsi sulle offerte del mercato libero del gas, questo perché grazie alla concorrenza esiste un gran numero di promozioni pensate per ogni tipo di necessità.

Per il gas la maggior tutela è ormai superata

I clienti gas maggior tutela possono comunque in qualsiasi momento passare al mercato libero, basterà sottoscrivere un contratto con il fornitore scelto. Per lo stesso motivo un utente del mercato libero potrà scegliere di tornare alle condizioni regolate dal servizio gas maggior tutela recendo il contratto di fornitura attuale e sottoscrivendone uno nuovo nel servizio di tutela. Inoltre il rientro al regime di gas maggior tutela non prevede dei costi aggiuntivi all’infuori di eventuali costi fissi legati alla sottoscrizione del nuovo contratto. Il passaggio da un mercato all’altro può avvenire in qualsiasi momento, il consiglio per l’utente è quindi quello di verificare con tutta calma i costi contrattuali prima di decidere.

Insomma, negli ultimi anni gli utenti finali possono finalmente risparmiare sul serio in bolletta abbandonando il mercato gas a maggior tutela e scegliendo tra decine di offerte. Basteranno pochi click per ottenere tutte le informazioni sulle tariffe e sottoscrivere un nuovo contratto.

La tariffa più bassa: come sceglierla Maggio 29, 2018 at 10:49 am

Trovare la tariffa più bassa può essere molto semplice

Scegliere la tariffa più bassa per le forniture di luce e gas è ormai alla portata di tutti, basta avere un dispositivo dotato di connessione a internet per sfogliare le diverse offerte e scegliere quella più adeguata per i propri bisogni. Soprattutto in tempi di crisi economica come questi sono moltissime le famiglie che vogliono risparmiare a fine mese e ricercano sempre la tariffa più bassa senza per questo dover modificare il proprio stile di vita o rinunciare alla trasparenza.

Come si può trovare la tariffa più bassa?

Esistono siti web specializzati che confrontano le offerte dei vari fornitori energetici permettendo così all’utente di trovare rapidamente la tariffa più bassa così da cominciare sin da subito a risparmiare. Negli ultimi anni si è assistito a una progressiva liberalizzazione del mercato dell’energia che ha permesso a migliaia di utenti di poter scegliere in completa autonomia il fornitore così da massimizzare il risparmio.

Per scegliere la tariffa più bassa di luce e gas bisogna avere ben chiari quali sono i propri consumi stimati e bisogna studiare con attenzione tutte le offerte così da individuare eventuali promozioni o offerte con una scadenza determinata che possono essere davvero molto interessanti per l’utente. A causa della liberalizzazione del mercato dell’energia i fornitori sono diventati moltissimi e spesso l’utente si trova spaesato e non riesce a scegliere. Proprio per questo è importante prendersi tutto il tempo che serve per confrontare le varie offerte così da scongiurare brutte sorprese e raccogliere tutte le informazioni utili.

La tariffa più bassa darà grandi vantaggi

Per puntare sempre al massimo risparmio bisogna verificare di continuo le offerte luce e gas dei vari fornitori per trovare la tariffa più bassa, ma bisogna anche fare attenzione all’efficienza del servizio clienti perché è molto importante avere un contatto diretto con il fornitore al fine di risolvere eventuali criticità. Entro il 2019 tutti gli italiani dovranno per forza di cose entrare nel mercato libero dell’energia per questo avranno la possibilità di scegliersi il fornitore e pagare una tariffa più bassa rispetto a prima. Per questo il consiglio è quello di muoversi per tempo così da godere di offerte migliori e non ridursi all’ultimo rischiando di perdere ottime opportunità di risparmio.

Iren web: per la luce e il gas di casa Maggio 23, 2018 at 8:12 am

Con Iren web si avrà l’opportunità di accedere a tariffe vantaggiose

Con Iren web è possibile avere un quadro preciso e accurato in tempo reale della propria situazione contrattuale e verificare le bollette in tempo reale senza per questo pagare alcun sovrapprezzo. Si tratta di un servizio davvero molto utile in quanto spesso in passato risultava molto difficile reperire informazioni sulla propria fornitura. Oggi invece sarà sufficiente collegarsi a Iren web per consultare tutte le offerte dedicate e ottenere rapidamente tutte le informazioni utili.

Affidarsi a Iren web per le proprie forniture di gas e luce significa anche assicurarsi un risparmio non secondario senza per questo fare rinunce di alcun tipo. Non solo, l’utente potrà attivare la fornitura Iren web direttamente online, senza nemmeno lasciare il divano di casa, basterà avere un dispositivo dotato di connessione a internet e avere a disposizione tutti i documenti necessari: bolletta della luce, carta di identità, indirizzo di posta elettronica e dati del conto corrente.

Tutti quelli che vogliono ottenere maggiori informazioni o inoltrare dei reclami possono contattare in qualsiasi momento il servizio clienti di Iren Web, sempre a disposizione per fornire chiarimenti e individuare eventuali soluzioni per ogni richiesta. Facendo un esempio concreto di offerte Iren web ne esistono alcune che prevedono l’applicazione di un prezzo fisso per 1 o 2 anni di fornitura senza per questo richiedere pagamenti aggiuntivi.

Le tariffe di Iren web sono a prezzi convenienti

In tutti i casi gli utenti possono attivare le nuove forniture direttamente online in modo rapido e semplice risparmiando così tempo e denaro sempre nella massima trasparenza. Iren web garantisce offerte competitive e vantaggiose anche agli utenti business consentendo di scegliere la soluzione ideale per le proprie specifiche necessità.

E non finisce qui perché Iren Web mette a disposizione un programma di fidelizzazione chiamato Iren con te dedicato ai clienti gas e luci attivi sul mercato libero. Si tratta di un vero e proprio catalogo ricco di vantaggi e privilegi unici che permettono agli utenti di avere accesso ai migliori network di fitness, food, tempo libero e sport e anche di usufruire di convenzioni con partner come Infinity Tv, Feltrinelli, MSC crociere e così via. Infine con Iren Web gli utenti possono anche partecipare a concorsi a premi riservati ai clienti iscritti.

Optima luce e gas: tante offerte da scoprire Maggio 16, 2018 at 10:47 am

Chi si affida a Optima luce e gas ha la strada più spianata

Optima luce e gas propone ai suoi clienti una vasta gamma di offerte davvero molto interessanti pensate proprio per venire incontro a ogni specifica esigenza. Nel mondo di oggi è molto difficile riuscire a districarsi nella giungla di offerte energetiche e il rischio sempre presente è quello di non sapere a chi rivolgersi.

Facendo un esempio concreto l’offerta luce e gas di Optima chiamata Optima VitaMia consente di avere tutte e quattro le utenze (luce, gas, telefono e internet) all’interno di un’unica bolletta. Si tratta di una offerta valida sia per i clienti residenziali che per quelli business ed è molto richiesta in quanto consente di migliorare la trasparenza senza per questo correre alcun rischio e permettendo anche un cospicuo risparmio.

Le offerte Optima luce e gas permettono all’utente di scegliere al momento della stipula del contratto quanto pagare al mese sulla base dei consumi effettivi. In questo modo l’utente avrà una sorta di canone fisso comprensivo delle utenze e, qualora si trovasse a pagare cifre per consumi più alti rispetto a quelli reali, si vedrà restituire l’importo dei Kwh e Smc non consumati nella bolletta successiva.

Scegliendo tra le offerte Optima luce e gas si avrà quindi la possibilità di accumulare rimborsi in un Conto Relax massimizzando così le possibilità di risparmio a fine mese. Non solo, una delle chiavi del successo di Optima luce e gas è anche che consente agli utenti di vedersi accreditare sul conto un bonus di 100€ pari al valore del Canone Rai.

Optima luce e gas esiste da molti anni

Optima è nata nel 1999 a Napoli ed è impegnato a fornire servizi energetici e telecomunicazioni sia a clienti che business. Si pensi, solo per fare un esempio, che sono quasi 2000 in tutta Italia le piccole e medie aziende che hanno scelto le offerte Optima luce e gas.

Chi avesse necessità di contattare Optima per luce o gas può chiamare in qualsiasi momento il numero verde gratuito (800913838) o recarsi direttamente a uno dei tanti sportelli nel territorio italiano. Chi invece preferisse inviare una mail potrà utilizzare gli indirizzi di posta elettronica per privati o business. Per inviare un reclamo invece si potrà compilare in qualsiasi momento il modulo per il reclamo.

Energia 3.0: grandi vantaggi per tutti Maggio 10, 2018 at 2:26 pm

Scoprire Energia 3.0 rappresenta un bel passo in avanti per ogni consumatore

Energia 3.0 è la scelta ideale per gli utenti che vogliono risparmiare senza per questo rinunciare a qualità, trasparenza e sicurezza. Si tratta di un’offerta pensata per consentire di pagare sempre lo stesso importo mensile personalizzato. La caratteristica che rende energia 3.0 un leader nel settore è che ogni anno il cliente si vedrà redistribuire l’eventuale differenza tra consumo addebitato ed effettivo nelle bollette dei 12 mesi successivi.

Grazie all’offerta energia 3.0 una famiglia potrà arrivare a risparmiare fino ai 132 euro all’anno su Luce e Gas. Si tratta di un risparmio non secondario soprattutto in tempi di crisi economica come questi e le offerte di energia 3.0 per le forniture di luce e gas sono una garanzia di convenienza. Chiunque potrà scegliere la soluzione più adatta a lui senza affrontare costi di attivazione e utilizzando un semplice tablet.

Come si attiva Energia 3.0 e come funziona

Una volta attivata l’offerta energia 3.0 luce e gas i clienti potranno contare su un prezzo bloccato per i primi 24 mesi, in questo modo potranno stare tranquilli ed evitare eventuali variazioni improvvise del mercato energetico. Si tratta di un’offerta dedicata gas e luce pensata per la casa e per adeguarsi senza problemi alle esigenze di consumo degli utenti grazie a una rata personalizzata che viene calcolata sulla base dei consumi. Inoltre, a ulteriore garanzia di serietà, tutta l’energia di energia 3.0 proviene unicamente da fonti rinnovabili. Insomma, energia 3.0 aiuta i clienti a consumare di meno e meglio e mette anche a disposizione un’area clienti pensata per migliorare la gestione della fornitura e rendere gli utenti assolutamente autonomi.

Cosa potrà avere inoltre, chi sceglie Energia 3.0?

Non solo, chi sceglie le offerte energia 3.0 potrà anche contare su una app mobile per portare sempre con sé i propri servizi e accedere così a tutte le informazioni utili in qualsiasi momento. Inoltre scegliere energia 3.0 significa anche contare su zero costi di attivazione senza bisogno di cambiare il contatore. Per aderire alle offerte energia 3.0 basterà collegarsi al sito ufficiale per capire se il proprio comune è servito e procurarsi alcuni dati presenti in bolletta come il consumo di luce e gas dell’anno precedente, la potenza del contatore elettrico.